Foto di M0tty, CC BY-SA 3.0.

Wikimedia è parte integrante di un grande movimento di parti interessate della società civile, tecnologi, creatori, e difensori dei diritti umani, che tutti insieme riconoscono l’importanza di una rete libera e aperta per la cultura, il progresso e la democrazia. Il nostro movimento sta lavorando per promuovere la libertà on-line a beneficio di tutti. I nostri sforzi in questo ambito di politica pubblica sono tanto più importanti in un’epoca di crescenti restrizioni alla libertà di parola e al libero accesso alla conoscenza in tutto il mondo, che minacciano direttamente la missione e la visione di Wikimedia e dei suoi progetti, come Wikipedia.

Questo è il motivo per cui ci opponiamo fermamente alle proposte Direttive sul copyright dell’UE e invitiamo i membri del Parlamento europeo a riconsiderare la procedura adottata recentemente dalla Commissione giuridica. Siamo preoccupati perché queste proposte erronee ledono i diritti di tutti alla libertà di espressione e la capacità dell’Europa di migliorare il benessere dei suoi cittadini on-line.

La prossima settimana, il Parlamento europeo voterà in seduta plenaria la possibilità di procedere con la versione adottata dal Comitato. Se i membri del Parlamento europeo la respingono, vi sarà un’altra opportunità per ovviare a gran parte dei requisiti pregiudizievoli della proposta attuale. Quella attuale potrebbe essere l’ultima opportunità per migliorare la direttiva.

Ci opponiamo a questo pacchetto sul copyright dell’UE a causa dei suoi effetti negativi sulla libertà di Internet, l’accesso alle conoscenze e la collaborazione on-line. Riteniamo che:

  •       Il requisito per le piattaforme di implementare dei filtri in fase di caricamento di contenuti sia una grave minaccia per la libertà di espressione e la privacy. La nostra visione fondamentale è legata al libero scambio di conoscenze su tutto il web e si estende oltre i confini dei progetti Wikimedia.
  •       Un nuovo diritto di esclusiva che consente agli editori della carta stampata di limitare l’utilizzo di frammenti di notizie renderà più difficile l’accesso e la condivisione di informazioni sugli eventi attuali nel mondo, rendendo più difficile per i contributori di Wikipedia il reperimento di citazioni per gli articoli on-line.
  •       La proposta non supporta i diritti degli utenti, non contempla adeguate protezioni per ciò che è di pubblico dominio e non crea eccezioni che consentirebbero alle persone di essere effettivamente partecipi della ricerca e della cultura.

Riteniamo che l’adozione di questo pacchetto sul copyright ridurrà in modo significativo la quantità di contenuti che saranno liberamente accessibili a tutti in tutto il mondo. I costi legati al vaglio preventivo dei contenuti che potrebbero violare le più ampie concezioni del copyright probabilmente condurranno inoltre alla concentrazione della determinazione dei contenuti nelle mani di un numero limitato di piattaforme di grandi dimensioni.

Il movimento Wikimedia si è opposto all’erronea proposta di riforma del copyright a partire dalla prima deludente bozza, che è stata presentata per la prima volta quasi due anni fa, dopo averne inizialmente incoraggiato i preparativi. Già all’inizio, avevamo lanciato l’allarme sulle implicazioni dell’imposizione di filtri di caricamento e avevamo richiesto le necessarie urgenti garanzie per difendere il pubblico dominio. Più di recente, abbiamo scritto sugli effetti negativi del rilevamento obbligatorio automatico dei contenuti sulla collaborazione e sulla libertà di espressione.

Le comunità di Wikimedia di tutto il mondo si sono attivamente opposte al pacchetto sul copyright dell’UE. A maggio, le comunità di Wikipedia tedesche e bulgare hanno postato banner che si opponevano all’articolo 13 della proposta sul copyright. Diverse organizzazioni di utenti di Wikimedia in Europa, inclusi i chapter, le organizzazioni indipendenti di Wikimedia in Francia, Estonia, Germania, Danimarca, e Spagna, hanno partecipato a una Giornata di Azione contro il pacchetto sul copyright il 12 giugno, scrivendo post su blog e scrivendo su Twitter con l’hashtag #SaveYourInternet. Il chapter tedesco ha persino organizzato un evento nelle strade di Berlino e più comunità linguistiche stanno attualmente discutendo su come attivarsi.

La proposta è una seria minaccia alla nostra missione, poiché non modernizza veramente il copyright né garantisce che la legge si tenga al passo con la realtà. Wikimedia può conseguire la sua missione solo qualora tutti possano condividere le informazioni liberamente e contribuire alla raccolta di conoscenza su Wikipedia e sui suoi progetti gemelli, e se sosteniamo tale libertà e apertura. La proposta sul copyright è in conflitto con tale missione.

Sebbene Wikimedia gestisca siti web non commerciali, che potrebbero beneficiare di esenzioni in alcune parti del pacchetto di copyright dell’UE, la nostra missione globale dipende in larga misura da un ecosistema Internet libero e aperto.

Esortiamo con forza il Parlamento europeo a respingere questo pessimo pacchetto sul copyright con il voto della prossima settimana e riconsiderare l’opportunità di creare una legge equilibrata e lungimirante. Non è troppo tardi: puoi aiutare a fermare questa proposta lesiva. Agisci contattando il tuo deputato al Parlamento europeo all’indirizzo changecopyright.org e diffondi la questione tra i tuoi conoscenti e sui social media!

Eileen B. Hershenov, General Counsel
Wikimedia Foundation